Foto-Newsletter.jpg

La newsletter dedicata agli iscritti SIC - 7 giugno

Salute, più di 12 milioni di italiani rinunciano alle cure per motivi economici

Secondo calcoli del Censis, sono più di 12 milioni gli italiani che l’anno scorso hanno rinunciato o rinviato almeno una prestazione sanitaria per motivi economici, un milione 200 mila in più rispetto all’anno precedente. È quanto emerge dal 7° Rapporto di Censis e Rbm Assicurazione Salute, intitolato “La sanità italiana al tempo dell’universalismo selettivo” e presentato a Roma nel corso del «Welfare Day 2017».
http://www.corriere.it/salute/17_giugno_07/poverta-piu-12-milioni-italiani-non-si-curano-perche-non-possono-04fc7492-4b6e-11e7-8124-6317a1759810.shtml


Cassazione, responsabilità medica: in un’équipe ognuno ha le sue colpe. Medico assolto dall’accusa di omicidio colposo per un errore commesso da un collega

In un’équipe medica ognuno ha le sue colpe. E per questo la responsabilità penale di ciascun componente dell’équipe non può essere affermata in base all’accertamento di un errore diagnostico genericamente attribuito alla équipe nel suo complesso, ma va legata alla valutazione delle mansioni di ciascun componente e va verificato l’operato di ogni singolo membro. Occorre cioè accertare se e a quali condizioni ciascuno dei componenti dell’equipe, oltre a essere tenuto per la propria parte al rispetto delle regole di cautela delle sue specifiche mansioni, debba essere tenuto anche a farsi carico delle mancanze dell’altro componente dell’equipe o possa viceversa fare affidamento sulla corretta esecuzione dei compiti di altri. A stabilirlo è la Corte di Cassazione, sezione quarta penale, con la sentenza 27314/2017 sul ricorso di un chirurgo, condannato per il delitto di omicidio colposo nell’ambito di un intervento nel quale aveva collaborato con altri specialisti. 
http://www.quotidianosanita.it/lavoro-e-professioni/articolo.php?articolo_id=51490


Vaccini, Mattarella firma il decreto: obbligo profilassi nelle scuole

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha firmato il decreto che reintroduce l'obbligo delle vaccinazioni per la frequenza della scuola. Dodici vaccinazioni, da settembre, diventeranno obbligatorie e gratuite per tutti i bambini e ragazzi da zero a 16 anni.
http://www.ilmessaggero.it/primopiano/sanita/vaccini_scuole_decreto-2488686.html


«Ha una patologia legata a un vaccino». Il giudice: va risarcita. Condannato il ministero della Salute

È diventata definitiva la sentenza dello scorso novembre della Corte d’Appello di Milano che confermava la decisione con cui il Tribunale di Vigevano aveva condannato il ministero della Salute a versare l’indennizzo a una donna, ora 42enne, che a 6 mesi era stata vaccinata. La sentenza, passata in giudicato poiché non impugnata entro i termini,
riconosce il nesso tra vaccini, in questo caso quello quadrivalente, e una grave patologia, un’encefalopatia che causa crisi epilettiche.
http://milano.corriere.it/notizie/cronaca/17_giugno_06/ha-patologia-legata-un-vaccino-giudice-va-risarcita-069d80f2-4a79-11e7-ac11-205c7f1cfc9f.shtml


Sanità: Rapporto Gimbe, 22 miliardi di sprechi nel 2016

Secondo quanto emerge dal secondo “Rapporto sulla sostenibilità del Servizio sanitario nazionale”, redatto dalla Fondazione Gimbe e presentato martedì 6 giugno presso la Biblioteca Spadolini del Senato, nel 2025 le risorse da stanziare per la sanità pubblica saranno pari a 210 miliardi di euro. Una cifra che lo Stato potrà assicurare solo a patto di ridurre il peso degli sprechi dovuti a frodi e inefficienze nel settore che, nel 2016, sono costati oltre 22 miliardi, in calo di 2 miliardi rispetto al 2015. Quattro sono le principali criticità che condizionano la sostenibilità del Ssn, secondo il rapporto: finanziamento pubblico, sprechi, Lea, sanità integrativa.
http://www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/sanita/2017/06/06/sanita-rapporto-gimbe-22-mld-sprechi-nel-2016-ma-in-calo_437e16df-243c-4957-9e64-e69b6bd182d9.html


Ortopedici e chirurghi si “sintonizzano” sui nuovi traumi da attacchi terroristici

La chiamano «traumatologia di guerra». È l’aggiornamento che gli specialisti devono avere per curare nelle tempistiche migliori le nuove ferite dei pazienti in emergenza. Il chirurgo ortopedico del Bégin Military Teaching Hospital di Parigi ha parlato di «medicina di guerra applicata ai civili: i feriti portati negli ospedali militari in questi casi beneficiano dell’esperienza professionale del personale nella gestione del triage e dei principi del controllo dei danni».
http://www.lastampa.it/2017/06/07/scienza/benessere/ortopedici-e-chirurghi-si-sintonizzano-sui-nuovi-traumi-da-attacchi-terroristici-omTfmCEZfIFJvdFQ6Lj89K/pagina.html


Medicina, nuova lista farmaci essenziali Oms. Anche profilassi Hiv

L’Oms ha presentato l’aggiornamento della 'Essential Medicine List'. Tra le novità, la terapia per l'epatite C che agisce su tutti i genotipi, la profilassi che previene il contagio da Hiv e alcuni farmaci per le cure palliative sono da considerare essenziali per i bisogni di salute pubblica. La lista contiene anche una revisione degli antibiotici in tre categorie a seconda della priorità d'uso. Alla lista sono stati aggiunti 30 nuovi farmaci per adulti e 25 per bambini, portando il totale a 433, mentre per 9 già presenti sono state aggiunte nuove indicazioni terapeutiche. Per quanto riguarda gli antibiotici sono state create tre categorie, 'access', 'watch' e 'reserve'.
http://www.repubblica.it/salute/medicina/2017/06/06/news/nuova_lista_farmaci_essenziali_oms_anche_profilassi_hiv-167417972/


La chirurgia bariatrica riduce l'incidenza dei tumori specifici per la popolazione femminile

Secondo nuovi risultati dello studio SOS (condotto dalla University of Gothenburg) su soggetti obesi svedesi, la chirurgia bariatrica riduce non solo l'incidenza complessiva del cancro nelle donne obese, ma anche il rischio per i tumori specifici femminili. A un follow-up mediano di 18,1 anni, i ricercatori hanno scoperto che il rischio di sviluppare qualsiasi cancro è stato inferiore del 29% nelle donne che avevano subito una chirurgia bariatrica rispetto ai controlli, e che il 49% dei tumori di nuova insorgenza era un tumore specifico femminile. Tra questi ultimi tumori, la chirurgia bariatrica riduceva l'incidenza del 32% rispetto alla ricezione di un solo trattamento convenzionale. 
http://www.doctor33.it/clinica/la-chirurgia-bariatrica-riduce-lincidenza-dei-tumori-specifici-per-la-popolazione-femminile/?xrtd=RYPXSRPLSXAVRYATRCTCTRR


Chirurgia, la rivoluzione del 5G per le operazioni a distanza

Entro il 2020 la tecnologia 5G, la nuova generazione di trasmissione dati mobile, rivoluzionerà il mondo della sanità e della chirurgia. La trasmissione dati sarà veloce e i tempi di connessione saranno ridotti, così da rendere affidabile anche il controllo in remoto di macchine per eseguire operazioni chirurgiche. La chirurgia a distanza, potrebbe diventare prassi, permettendo agli specialisti di intervenire su pazienti che non hanno modo di raggiungere i grandi poli ospedalieri o che, nei casi più urgenti, si trovano all’interno di ambulanze attrezzate.
http://www.lastampa.it/2017/06/01/tecnologia/news/come-il-g-rivoluzioner-la-sanit-ktHoz7qJXcVUcSFALZpVZM/pagina.html